“Nel giro degli ultimi 3 anni il numero delle imprese nel biotech italiano è rimasto pressoché costante, il fatturato gene­rato da attività biotech è aumentato a ritmi sostenuti registrando complessivamente una crescita del 16%, quasi due volte e mezza quella rilevata nel settore manifatturiero (7%). Gli investimenti in R&S biotech sono aumentati del 17%, ed il numero degli addetti dedicati al biotech, che attualmente sfiora le 13.000 unità, ha registrato un incremento del 15% nelle imprese dedicate alla R&S biotech a capitale italiano. Nel 78% dei casi l’industria del biotech è rappresentata da micro e piccole imprese.

Il comparto dedicato a medicina e salute presenta il maggior grado di sviluppo, registrando la metà delle imprese censite, l’86% degli investimenti in R&S biotech complessivi e generando quasi tre quarti del fatturato dell’intero settore biotecnologico.”

[AssoBiotec e ENEA, BioInItaly. Report 2019]