Obiettivi:

  • Acquisire le conoscenze di base sui sistemi di gestione della qualità, ambientali e della sicurezza.
  • Comprendere le differenza tra sistema qualità di una organizzazione e sistema qualità di un laboratorio di prova.
  • Acquisire le conoscenze di base sulle modalità ed i requisiti di accreditamento di un laboratorio di prova.
  • Acquisire le conoscenze sui metodi statistici di base utilizzati nel controllo statistico di processo. 
  • Acquisire le conoscenze di base necessarie a sviluppare successivamente le competenze relative al ruolo di Addetto di un Sistema Qualità / Ambiente / Sicurezza aziendale e di di Addetto di un Sistema Qualità per un laboratorio di prova.

Programma del corso: I NORME E SISTEMI QUALITÀ Ia. Le norme cogenti e norme volontarie Ib. Enti normatori e certificazione (il sistema di accreditamento e certificazione) Ic. Sistemi qualità (evoluzione della normativa) Id. Analisi dello standard ISO 9001 : 2000 (introduzione e analisi dei punti) II SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALI IIa. Analisi dello standard UNI CEI EN ISO 14001 : 2004 IIb. L’ audit ambientale e le modalità di quantificazione degli aspetti ambientali IIc. Il regolamento EMAS; l’analisi del ciclo di vita di un prodotto IId. Le etichette ambientali di prodotto e le certificazioni di prodotto III SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA IIIa. Analisi dello standard BS OHSAS 18001:2007 III.b valutazione degli aspetti di salute e sicurezza critici e relative modalità di controllo III.c altri sistemi di gestione (personale, etica) III.d i sistemi di gestione integrati IV SISTEMI DI QUALITÀ PER I LABORATORI IVa. Analisi dello standard UNI CEI EN ISO 17025 : 2000 IVb. Requisiti per personale ed apparecchiautre di un laboratorio di prova IVc. Ripetibilità ed incertezza di misura IVd. Proficiency test e materiali di riferimento V STRUMENTI STATISTICI PER IL CONTROLLO DI QUALITA Va. Brevi cenni storici (la statistica e la qualità) Vb. Indicatori statistici, carte di controllo Vc. Metrologia ed incertezza di misura Vd. Trattamento statistico dei dati analitici Ve. Validazione di metodi analitici

Applicazione della teoria quanto-meccanica alla descrizione di sistemi multielettronici. Vengono introdotti gli elementi che stanno alla base dei programmi di calcolo della struttura elettronica di sistemi chimici, poi utilizzati nelle esercitazioni al calcolatore. In particolare viene discusso il problema della risoluzione dell'equazione di Schrödinger elettrostatica per atomi multielettronici e molecole nell'approssimazione di Born-Oppenheimer: autovalori ed autovettori dell'atomo di elio ottenuti con il metodo variazionale, metodo di Huckel, principio di anti-simmetria e determinanti di Slater per sistemi con più elettroni, approssimazione di Hartree-Fock, metodo LCAO. Il corso si conclude con esercitazioni all’uso di programmi per la risoluzione dell’equazioen di schrodinger per sistemi molecolari di interesse per il laboratorio di chimica fisica.

Il corso di Chimica Fisica e laboratorio, Termodinamica chimica: termodinamica e laboratorio si tiene al secondo anno del Corso di laurea triennale in Scienze dei Materiali

Il corso ha lo scopo di insegnare i fondamenti della chimica generale ed inorganica e fornire la capacità di applicarli nella risoluzione di esercizi di stechiometrica e nell'esecuzione di esperienze pratiche di base in laboratorio

Il corso ha lo scopo di insegnare i fondamenti della chimica generale ed inorganica e fornire la capacità di applicarli nella risoluzione di esercizi e nell'esecuzione di semplici esperienze pratiche in laboratorio

Il corso intende fornire conoscenze di base sul nucleo atomico: forma e dimensioni, masse ed energie di legame, decadimenti radioattivi alfa beta e gamma, alcune reazioni nucleari, modelli nucleari.

Il corso intende fornire conoscenze di base sul nucleo atomico: forma e dimensioni, masse ed energie di legame, decadimenti radioattivi alfa beta e gamma, alcune reazioni nucleari, modelli nucleari. Inoltre verranno discusse alcune applicazioni tra cui l'energetica e la medicina nucleare.