La medicina delle migrazioni indaga il terreno socio-culturale alla base della popolazione immigrata nell'ottica di un relativismo culturale scevro di apprezzamenti di parte. I problemi di salute vengono quindi affrontati non solo a livello fisico ma anche sociale e psicologico. Questo seminario si pone come obiettivo quello di dare una panoramica generale sull'argomento analizzandone alucuni aspetti clinici, giuridici e rigurdanti l'accesso alle cure attraverso l'uso di lezioni frontali e dell'educazione informale. 

Per Clinica Medica si intende il reparto universitario dove si studia, si insegna e si pratica la Medicina Interna. La Medicina Interna (un termine usato per la prima volta nel 1839, in distinzione dalla "Medicina Esterna", la chirurgia) si occupa della prevenzione, della diagnosi e della terapia della malattie di tutti gli organi interni. Nella sua complessità, è la branca medica dove più viene declinata la somma delle conoscenze acquisite nel corso di studi di Medicina.

Obiettivo del corso è conoscere i differenti gruppi di farmaci, motivare la scelta di un gruppo di farmaci (o di un singolo farmaco) in una determinata patologia, conoscere le modalità della applicazione dei principali gruppi di farmaci nelle patologie più comuni.
Le motivazioni delle possibili scelte dovranno essere basate su una approfondita conoscenza dei meccanismi di azione e della cinetica di ciascun farmaco, nonchè del rapporto tra effetti desiderati ed indesiderati.
Lo studente dovrà essere in grado di riconoscere gli eventuali effetti nocivi (acuti e cronici) di farmaci e sostanze tossiche, di sapere attuare una corretta terapia e di sapere predisporre una eventuale prevenzione.
Lo studente dovrà inoltre acquisire la convinzione che una corretta terapia farmacologica è soggetta ad una costante revisione critica, sia per l’evidenziarsi di eventuali nuovi effetti indesiderati sia per l’introduzione in terapia di nuovi farmaci.
Lo studio delle principali classi di farmaci sarà condotto per apparato e per patologia (ad es., Farmaci del Sistema Nervoso Centrale: farmaci antiepilettici, ansiolitici, antipsicotici etc.), evidenziando le caratteristiche peculiari e le modalità di utilizzo clinico di ogni classe.
I farmaci di una singola classe saranno valutati comparativamente, con particolare attenzione alle caratteristiche farmacocinetiche di ognuno.