Guida per le lezioni a distanza: strumenti per i docenti

Guida alla creazione del materiale per le lezioni a distanza.

4. YouTube

4.2. Caricamento dei video

Dopo aver prodotto i video, sarà necessario procedere al loro caricamento sulla piattaforma YouTube.

L'upload di un file video può richiedere svariati minuti se effettuato da casa (dalla rete di Ateneo dovrebbe essere tutto più veloce), con un normale collegamento ADSL; per una lezione da un'ora, l'upload durerà probabilmente alcune ore. È normale, perché con l'ADSL la velocità di download e quella di upload sono diverse. Se si dispone di una connessione dati con il cellulare, spesso queste offrono velocità superiori in upload, per cui vale la pena provare; attenzione però ai limiti di traffico imposti dal piano tariffario, che sovente sono di pochi GB al mese.

Il tempo impiegato nel caricamento del file non ha effetto sul video; una volta terminato l'upload e la ricodifica, il video sarà disponibile.

Video sul caricamento:


Chi non vuole lasciare le proprie lezioni visibili a tutto il mondo potrà impostare i permessi dei video per limitarne l'accesso:


Attenzione: se scegliete di condividere i video solo con gli utenti @uniupo.it, ricordate ai vostri studenti di fare login su YouTube con l'account di Ateneo, e non con il loro privato; altrimenti non saranno in grado di visualizzare il filmato. Aggiornamento del 12 maggio: probabilmente YouTube ripristinerà questa funzione fra qualche giorno, ma al momento non è più possibile condividere i video solo con gli utenti @uniupo.it.

Per evitare problemi, noi consigliamo di impostare i video come "non in elenco", e poi di caricare sul DIR il link al video.

È possibile editare i video caricati su YouTube, ad esempio per tagliare l'inizio o la fine del filmato, o per tagliare delle parti all'interno di un video: